HOTScienza e tecnologia

In uscita la biografia di Peter Higgs firmata da Frank Close

Frank Close

Elusive. Come Peter Higgs ha risolto il mistero della massa

«Il racconto di come un fisico scozzese pressoché sconosciuto abbia sviluppato una teoria sbalorditiva, che ha contribuito a illuminare l’invisibile rete di particelle che tiene insieme il nostro universo»
THE NEW YORK TIMES

«Un’illuminante guida all’uomo e alla scienza che stanno dietro al bosone di Higgs»
THE GUARDIAN

«Frank Close è la persona perfetta per raccontare la storia di Higgs e del suo bosone. Oltre a essere un grande fisico, è anche un autore eccezionale»
THE TIMES

«Close è tra i migliori scrittori di oggi sulla storia della meccanica quantistica»
THE ECONOMIST

«Un libro a cinque stelle: raggiunge punti che altri libri sul bosone di Higgs non sono riusciti a raggiungere»
POPULAR SCIENCE

«Accurato e affascinante, Elusive è un pezzo di storia della scienza»
THE SPECTATOR

DISPONIBILE IN ANTEPRIMA IN VERSIONE EBOOK

Nell’estate del 1964, un giovane e solitario professore dell’Università di Edimburgo scrive due articoli scientifici che cambieranno la comprensione della natura dell’universo. Peter Higgs ipotizza l’esistenza di una particella elementare – oggi nota come “bosone di Higgs” – senza la quale non ci sarebbero atomi, persone, pianeti o stelle, ma solo particelle irrequiete che attraversano lo spazio in uno splendido isolamento. Per quasi cinquant’anni, alcuni dei più grandi progetti di fisica sperimentale hanno cercato di dimostrarne l’esistenza. «Scommetto 100 dollari che non esiste nessun bosone di Higgs», ha affermato una volta Stephen Hawking. La straordinaria smentita è arrivata nel 2012 dal CERN di Ginevra: la “particella di Dio” esiste. Insignito del Premio Nobel per la Fisica l’anno successivo, al momento dell’annuncio Higgs era introvabile, intento a «bere una pinta di birra artigianale» al porto di Leith per sfuggire al clamore mediatico. Collega e amico di Higgs, oltre che scrittore d’eccezione, Frank Close ripercorre la storia della fisica dell’ultimo secolo e le tappe di un’indagine scientifica senza precedenti che ha definitivamente eliminato l’ipotesi di un vuoto privo di materia. Una narrazione accurata, chiara e avvincente sullo scienziato scozzese la cui immaginazione ha ispirato generazioni di studiosi.

FRANK CLOSE
È professore emerito di fisica teorica all’Università di Oxford. Nel corso della sua carriera ha ricoperto numerosi incarichi, tra i quali la vicepresidenza della British Association for the Advancement of Science, la direzione della divisione di fisica teorica presso il Rutherford Appleton Laboratory e la direzione del dipartimento di comunicazione ed educazione pubblica al CERN. Insignito della Medaglia Kelvin e del Premio Michael Faraday per la sua attività di divulgazione scientifica, ha pubblicato Teorie del tutto (Bollati Boringhieri, 2022), Vita divisa. Storia di Bruno Pontecorvo, fisico o spia (Einaudi, 2016), Neutrino (Raffaello Cortina Editore, 2011), Nulla (Codice, 2011) e Antimateria (Einaudi, 2010). Di prossima uscita per Castelvecchi L’enigma dell’infinito. Alla ricerca del vero universo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11 + 20 =

Back to top button