Corruzione. Società e politica dall’Italia alla Nuova Zelanda

Continua a fare acquisti COD: 979-12-5614-105-0 Categoria:

 

Carlo Berti

Piercamillo Davigo

Corruzione. Società e politica dall’Italia alla Nuova Zelanda

La corruzione è fenomeno multiforme che sfugge alla definizione. Si nutre dell’intreccio tra forze sociali, culturali e politiche, affonda le radici in circostanze storiche peculiari, fiorisce nello scontro di potere economico tra gruppi dominanti e minoranze. Ma perché prospera in alcuni contesti e non in altri? Quali dinamiche la alimentano? Nel fondere sociologia e giurisprudenza, Carlo Berti e Piercamillo Davigo analizzano i fattori socio-culturali che influenzano e sono influenzati dalla corruzione, in Italia e nel mondo: i media, la religione, la politica. Molto più che un «abuso di potere delegato per beneficio privato», come viene spesso intesa, è innanzitutto un’interazione sociale complessa, a cui si associano rassegnazione e fatalismo, malaffare e clientelismo, oltre che un atteggiamento di forte sfiducia nella politica e nelle istituzioni. A contrastarne la diffusione contribuiscono la libertà di stampa e quel “senso civico” che pone i Paesi scandinavi in cima alle classifiche di trasparenza, dove invece non compare l’Italia, storicamente caratterizzata da corruzione diffusa e sistemica. Al nostro Paese serve una cura su più fronti, che affianchi a misure politiche e legislative a tutela dell’indipendenza della magistratura un profondo intervento di natura culturale, «fatto di educazione civica, attivismo, giornalismo libero, indipendente e altamente professionale» ma anche di «comportamenti quotidiani che inducano, nel tempo, un cambiamento sociale positivo».

CARLO BERTI
Ricercatore del Dipartimento di Studi di Comunicazione dell’Università Rovira i Virgili, a Tarragona (Spagna). È stato assegnista di ricerca alla Scuola di Studi Internazionali dell’Università di Trento. Ha curato, insieme a Carlo Ruzza e Paolo Cossarini, The Impact of Populism on European Institutions and Civil Society (Palgrave Macmillan, 2021).

PIERCAMILLO DAVIGO
Magistrato dal 1978, è stato presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati e membro del Consiglio Superiore della Magistratura. Presidente di Sezione della Corte Suprema di Cassazione, ha fatto parte del pool Mani Pulite, trattando procedimenti relativi a reati di corruzione e concussione ascritti a politici, funzionari e imprenditori. Di recente ha pubblicato L’occasione mancata. Mani Pulite trent’anni dopo (Laterza, 2021).

Il Fatto Quotidiano 07/06/24

 

Anno

Autori

,

Collana

Pagine

Prezzo

Back to top button