Io sono io. Per una criminologia critica femminista

Continua a fare acquisti COD: 979-12-5614-037-4 Categoria:

 

Gerlinda Smaus

Io sono io. Per una criminologia critica femminista

A cura di Johannes Feest, Brunilda Pali, Hans-Jörg Trenz

La criminologia è ideologia, non scienza. È un sapere che sostiene «ideologicamente l’apparato disciplinare del diritto penale», funzionale al capitalismo e al dominio maschile. Decostruire il diritto penale in quanto sistema di controllo e di potere è il programma della «criminologia critica femminista», di cui Gerlinda Smaus è stata una tra i massimi esponenti. A partire dalle contraddizioni dell’ordinamento giuridico – dove «si manifesta in forma concentrata il potere dello Stato repressivo» – lo sguardo sociologico e situato di Smaus si estende al sessismo della giurisprudenza e della dottrina giuridica, alla divisione dei ruoli nelle strutture carcerarie, ai rapporti di potere all’interno della sfera familiare. La lente del “genere” fa così emergere le ombre degli apparati sanzionatori e della criminalità femminile, mettendo in luce i limiti delle teorie fondate sulla biologia o sul carattere dei criminali. Repressione, ingiustizia, disuguaglianza: il diritto penale non è che uno strumento con cui le classi dominanti mantengono lo status quo e addestrano «mogli affidabili di proletari affidabili». Lo dimostrano le crescenti tendenze punitive in Italia e in Europa, alle quali la sociologia critica di Smaus risponde promuovendo una nuova alleanza tra femminismo e abolizionismo carcerario, con l’obiettivo di sovvertire, una volta per tutte, l’ordine patriarcale e maschile.

Gerlinda Smaus
(Chranišov, 1940 – Saarbrücken, 2022)
Nata in Cecoslovacchia, dopo gli studi a Praga emigra in Germania in seguito all’invasione sovietica. Docente di Sociologia del diritto all’Università del Saarland, diventa professoressa ordinaria di Sociologia al suo rientro in Repubblica Ceca, alle Università di Olomouc e Brno. Presidente della Società tedesca di criminologia interdisciplinare per molti anni, ha favorito lo sviluppo di una sociologia critica del diritto penale. Io sono io presenta una raccolta dei suoi testi più importanti, tradotti in italiano per la prima volta.

 

Anno

Autori

Collana

Pagine

Cura/introduzione/prefazione

, ,

Prezzo

Back to top button