Madri

Continua a fare acquisti COD: 9788832905021 Categoria:

 

Marisa Fasanella

Madri (storie di Lena di lune e di maree)

Nei vicoli storti, fuori e dentro le mura del manicomio, Lena si appunta su foglietti di carta le storie che ha udito, per non dimenticarle, e le custodisce in una borsa di tela rossa. L’uomo che suonava l’organetto sotto le finestre del manicomio la aspetta sul molo. Ti racconterò una storia, gli sussurra lei all’orecchio, e poi un’altra e un’altra e ancora un’altra… Sono storie di confino, dal luogo dove rinchiudono le donne che urlano per le strade e non si lavano e non si pettinano; storie di uomini che vogliono le donne come proprietà, animali per figliare, serve per accudire. Sono storie di morti e nascite violente, di caseprigioni. Undici più una, in cui Marisa Fasanella squarcia la normalità di vite ordinarie e rivela conflitti e non detti; rivisita gli stereotipi e li trascende, raccontando la mancanza e l’urgenza di una solidarietà propriamente umana.

MARISA FASANELLA
Nata a Cassano all’Ionio (Cs), ha esordito nel 1994 con il romanzo Maschere e lenzuola del vicolo Santacroce. Ha vinto il Premio Letterario “Corrado Alvaro” e il Premio Nazionale “Vincenzo Padula”, e ha ricevuto una menzione della giuria del “Rapallo-Carige” per Rimorsi (Pironti, 2010). Tra le sue opere anche Gineceo. Undici crudeli racconti (Pironti, 1996), L’ombra lunga dei moroni (Rubbettino, 2002), Nina (Eir, 2014 – Prospero, 2017), Il male in corpo (Castelvecchi, 2019). Suoi racconti sono apparsi su «Il primo amore».

RASSEGNA STAMPA
Il Fatto Quotidiano
Il Sole 24 Ore
Il Libraio
Il posto delle parole
Casa lettori
Letteratitudine
ZOOMsud

 

Anno

Prezzo

Collana

Pagine

Isbn

Autori

Back to top button