Ambiente e giustizia sociale. I limiti della globalizzazione

Continua a fare acquisti COD: 9788832907261 Categoria:

 

Wolfgang Sachs

Ambiente e giustizia sociale. I limiti della globalizzazione

Presentazione di Giuseppe Onufrio

In anni recenti metà della popolazione mondiale, ovvero coloro che guadagnano di più, ha causato uno sbalorditivo 93% delle emissioni di CO2, mentre l’altra metà, quella dei poveri, ne ha emesso solo il 7%, eppure sono i settori più poveri delle società – del Nord e del Sud globale – a pagare i maggiori costi della crisi climatica avendone le minori responsabilità. E questa è solo una parte dell’attuale, scandalosa ingiustizia ambientale. In questo saggio, divenuto ormai un classico della letteratura ecologista, Wolfgang Sachs raccoglie i contributi che ruotano attorno al rapporto tra ecologia e giustizia sociale, perché nel mondo globalizzato non esiste alcuna possibilità di definire il principio di equità senza una riforma in senso ecologico dei modelli di produzione e consumo, senza un ripensamento del mito dello sviluppo e della crescita incessanti. Presentazione di Giuseppe Onufrio.


WOLFGANG SACHS

Direttore di ricerca emerito presso il Wuppertal Institut per il clima, l’ambiente e l’energia. Già professore all’Università di Kassel e allo Schumacher College in Inghilterra. È stato presidente di Greenpeace Germania, membro del Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico e del Club di Roma. Il Dizionario dello sviluppo è stato tradotto in 12 lingue. Tra i titoli pubblicati in Italia, Per un futuro equo (Feltrinelli, 2007), Futuro sostenibile (con Marco Morosini – Edizioni Ambiente, 2011), Ambiente e giustizia socialeEconomia della sufficienza e L’era dello sviluppo (Castelvecchi, 2022).

 

Prezzo

Anno

Pagine

Autori

Collana

Back to top button