coperitna di Delitto e castigo nella società globale Daniele Archibugi e Alice Pease

Delitto e castigo nella società globale

Crimini e processi internazionali

pagine 330


prezzo € 25.00

Ordina Libro 9788832821062 € 25,00

Un nuovo sistema di giustizia penale è riemerso nell’ultimo quarto di secolo: i giudici nazionali sono diventati sempre più audaci nel perseguire i reati commessi altrove, le Nazioni Unite hanno istituito specifici tribunali internazionali e un numero ampio di Stati ha addirittura creato una Corte penale internazionale permanente. Qual è l’effetto di queste ambiziose trasformazioni? Siamo di fronte a una nuova giustizia globale oppure alla volontà dei più potenti di processare i propri nemici? L’aspirazione cosmopolitica a contrastare l’impunita di chi esercita il potere si è scontrata ancora contro i voleri dei governi che più contano. Attraverso l’analisi di alcuni spettacolari processi (Augusto Pinochet, Slobodan Milošević, Radovan Karadžić, Saddam Hussein e Omar al-Bashir) il libro percorre gli effetti che i procedimenti hanno avuto a livello locale e globale. E rivendica un ruolo attivo della società civile per giungere finalmente ad una giustizia imparziale.

Sku
9788832821062
Dettagli
Libro
Opzioni del prodotto
#OpzionePrezzoPeso
19788832821062€ 25,00% 2 $ s $ s
Spedizione
Spedizione postale (Shipping Zones by State/County/Province)
PesoZone 1
% 2 $ s $ s€ 2.00
Corriere (Shipping Zones by State/County/Province)
PesoZone 1
% 2 $ s $ s€ 5.00
Ordina Libro 9788832821062 € 25,00

Daniele Archibugi e Alice Pease

Daniele Archibugi

È dirigente del CNR e insegna presso l’Università di Londra, Birkbeck College. Ha insegnato presso le Università del Sussex, Cambridge, Roma-Sapienza, London School of Economics, Harvard, Ritsumeikan-Kyoto, Swefe-Chengdu e Roma-LUISS. I suoi studi riguardano la globalizzazione, l’innovazione e la teoria politica delle relazioni internazionali. Collabora con l’Unione Europea e le Nazioni Unite.

Alice Pease

Ha studiato storia e relazioni internazionali presso le Università di Edimburgo e di Bologna. Ha lavorato presso organizzazioni non-governative a Buenos Aires e con la Commissione Europea a Bruxelles. Ha lavorato presso il CNR in un progetto di ricerca della Commissione Europea sui diritti umani.



Share