(Karlsruhe 1870 – Monaco di Baviera 1919) Gustav Landauer è stato un pensatore e militante libertario tede­sco di origine ebraica, figura portante dell’anarchismo di epoca guglielmina. Egli fu uomo di lettere e d’azione. Prese parte alla Repubblica dei Consigli costituitasi in Baviera nell’immediato primo dopoguerra, trovando in essa tragicamente la morte. In Italia è noto soprattutto per il suo saggio Die Revolution (1907), pubblicato su invito dell’amico Martin Buber all’interno della se­rie di monografie Die Gesellschaft.