(Elisavetgrad, 1893 – Mosca, 1936) Fisico sovietico, filosofo e storico della scienza. Nella guerra civile russa si unì all’Armata Rossa, divenne comunista e membro del Consiglio militare rivoluzionario della Repubblica (1919-1921). Dal 1931 fu professore di Fisica all’Università statale Lomonosov di Mosca. La sua conferenza sui Principia di Newton lo rese immediatamente celebre, stabilendo i presup­posti fondativi e metodologici della successiva storia della scienza.