coperitna di Storia delle mie possessioni Jeanne des Anges

Storia delle mie possessioni

Introduzione di Denise Sainte Fare Garnot

pagine 112


prezzo € 13.50

Ordina Libro 9788832820003 € 13,50

Nel 1623 suor Jeanne des Anges, madre badessa del convento delle Orsoline della città di Loudun, accusa il curato Urbain Grandier di aver mandato i diavoli a possederla. La possessione riguarda, oltre a lei, anche le sorelle della sua comunità. Un caso di isteria collettiva, una «possessione nevrotica» – come la definisce la psicanalista francese Denise Sainte Fare Garnot nell’Introduzione – destinata a far parlare di sé nei secoli a venire. Iniziano allora gli esorcismi, che saranno condotti dal gesuita Jean-Joseph Surin. Urbain Grandier viene riconosciuto colpevole di stregoneria e bruciato al rogo. «Per la maggior gloria di Dio», scrive Jeanne des Anges nelle prime righe di Storia delle mie possessioni, «e per soddisfare l’obbedienza che mi è stata imposta, riferirò con stile semplice le misericordie che la divina bontà si è compiaciuta di riversare sulla mia anima da nove anni a questa parte, per distoglierla dai vizi e dalle imperfezioni che la dominavano». Per l’armonia espositiva e il valore documentale, l’autobiografia di Jeanne des Anges resta ancor oggi una preziosa traccia storica che testimonia di una straordinaria vicenda umana e spirituale, fonte inesauribile di suggestioni tanto esistenziali quanto letterarie.

Sku
9788832820003
Dettagli
Libro
Opzioni del prodotto
#OpzionePrezzoPeso
1 9788832820003€ 13,50% 2 $ s $ s
Spedizione
Spedizione postale (Shipping Zones by State/County/Province)
PesoZone 1
% 2 $ s $ s€ 2.00
Corriere (Shipping Zones by State/County/Province)
PesoZone 1
% 2 $ s $ s€ 5.00
Ordina Libro 9788832820003 € 13,50

Jeanne des Anges

Suor Jeanne des Anges nacque in una delle più illustri famiglie della Guascogna. Pare che i genitori l’avessero inviata in un convento per indurla, fin da bambina, a nascondere sotto il velo la sua deformità fisica: piccola di corpo, quasi una nana, probabilmente era affetta da una forma tubercolare delle ossa. Malgrado questo regime di segregazione, un giovane gentiluomo presentò alla famiglia una proposta di matrimonio. Al rifiuto opposto dalla madre, Jeanne decise infine di entrare in convento, presso le Orsoline di Poitiers, nel 1622. Storia delle mie possessioni fu pubblicato per la prima volta nel 1886.



Share