Il libro nero della Repubblica

Continua a fare acquisti COD: 9788832825879 Categoria:

 

Rita Di Giovacchino
Il libro nero della Repubblica
Criminalità e politica:1960-2018
A quattordici anni dalla prima edizione, Il libro nero della Prima Repubblica è aggiornato agli sviluppi di tanti casi che costituiscono l’ossatura di un’unica indagine lunga mezzo secolo, condotta sul campo da una giornalista lungimirante che non si è mai arresa alle verità di comodo, spesso usate per rendere noto solo il “dicibile” di tante terribili storie che hanno segnato la vita del nostro Paese. Una pratica di eversione che si è prolungata per decenni, provocando centinaia di vittime anche eccellenti, come non è mai avvenuto in nessun altro Paese occidentale. Tragedie in cui Rita Di Giovacchino torna a scavare offrendoci un reportage sul “volto oscuro del potere” che si spinge fin dove è possibile, fin dove l’onere della prova non evapora a fronte della ragion di Stato o dell’interesse superiore di consorterie come la P2 che in cambio della gestione del silenzio hanno inquinato la vita pubblica con il ricatto e la corruzione. Nel nuovo Libro nero della Repubblica troviamo risposte che ci aiutano a capire il futuro o almeno il presente del nostro tormentato Paese.
Rita Di Giovacchino
Giornalista, si è occupata per anni di cronaca giudiziaria e, come inviata speciale di «Il Messaggero», ha seguito da vicino i processi di mafia e terrorismo, le inchieste e le grandi tragedie italiane degli ultimi quarant’anni: dal caso Moro a Mafia Capitale. Attualmente scrive su «il Fatto Quotidiano». Con Castelvecchi ha pubblicato Stragi. Quello che Stato e mafia non possono confessare (2015).
RASSEGNA STAMPA
Il Fatto Quotidiano

 

Anno

Collana

Pagine

Isbn

Back to top button