HOTLetteratura

150 anni dalla nascita di Trilussa

A 150 anni dalla nascita di Trilussa (26 ottobre) Castelvecchi editore pubblica il libro “«E seguito er cammino cor destino in saccoccia». Trilussa libro per libro” a cura di Claudio Costa, prefazione di Luca Serianni, introduzione di Marcello Teodonio. Volume realizzato in collaborazione con il Centro Studi Gioacchino Belli e con il Patrocinio dell’Accademia dell’Arcadia.

Riportiamo un breve estratto dalla prefazione del Professor Serianni

A distanza di quasi un ventennio dalla più volte ricordata edizione nei «Meridiani», Claudio Costa – il massimo studioso di Trilussa – ha promosso e curato un’impresa parallela. In questo Trilussa libro per libro, a più mani,siripercorrono le poesie trilussiane secondo l’ordine di pubblicazione delle varie raccolte voluto dal poeta. Lo stesso Costa firma anche il capitolo dedicato al Libro muto; due volte è presente anche Marcello Teodonio, che scrive sia un’Introduzione sia il capitolo dedicato a Giove e le bestie. Il nome di Teodonio implica l’attiva partecipazione del Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli, di cui egli è presidente, quasi a voler superare la tradizionale contrapposizione alimentata dalle opposte tifoserie: vi troviamo infatti molti collaboratori abituali delle iniziative del Centro, tra i quali mi limito a ricordare Laura Biancini, Franco Onorati, Davide Pettinicchio, Giulio Vaccaro. Ogni capitolo è dedicato a una raccolta, con larghe citazioni dalle poesie di volta in volta messe sotto la lente del critico. In un saggio, quello di Carolina Marconi, si offre qualche interessante esempio di una procedura usuale nella letteratura dal tardo Ottocento in poi: il passaggio dall’edizione in giornale a quella in volume; siamo nell’epoca in cui il giornale ha una forte capacità di penetrazione nel pubblico acculturato, con tirature che farebbero impallidire quelle dei quotidiani dei nostri giorni, almeno nella veste cartacea (che comunque è quella che si legge, quando si legge, con più agio).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 3 =

Back to top button