Letteratura

Omaggio a Véronique Lossky

Annalisa Comes, filologa, scrittrice e traduttrice, autrice per Castelvecchi del libro “In Francia mi si è gelato il cuore. L’esilio francese di Marina Cvetaeva: 1925-1939” ricorda Véronique Lossky, la grande russista e traduttrice in francese di Marina Cvetaeva scomparsa di recente. 

Foto scattata da Annalisa Comes. Parigi, 11 agosto 2016

«Eppure qualcuno, infinitamente lieve, tra le mani trattiene questo cadere» RAINER MARIA RILKE, Autunno (da Il libro delle immagini)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11 − tre =

Back to top button