autore

(Riga, 1898 – Mosca, 1948) Autore di capolavori che hanno rivoluzionato il linguaggio cinematografico, come La corazzata Potemkin, Ottobre, Aleksandr Nevskij e Ivan il Terribile, Ejzenštejn ha costantemente affiancato all’attivita realizzativa e all’insegnamento presso l’Istituto cinematografico di Mosca una riflessione teorica di altissimo livello che dall’ambito cinematografico si estende ai campi dell’estetica, della filosofia, dell’antropologia. La sua costante attenzione agli aspetti formali lo ha portato all’emarginazione da parte dell’ortodossia staliniana del realismo socialista. A causa della complessita del suo metodo, che traduce nella scrittura le sue intuizioni sul montaggio, e della vastita dei riferimenti, le sue opere piu ambiziose sono rimaste incompiute e hanno visto la luce soltanto dopo la sua morte. Tra queste, Teoria generale del montaggio, La Natura non-indifferente e Metodo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 + dodici =

Guarda anche
Close
Back to top button