autore

(New York, 1882 – Warm Springs, 1945) Avvocato, si impegna presto nel Partito Democratico. Senatore per lo Stato di New York nel 1910 e 1912; diviene, l’anno successivo, sottosegretario alla marina. Con grande coraggio affronta la menomazione che gli impedisce l’uso degli arti inferiori: nel 1928 diventa governatore dello Stato di New York ed è rinominato nel ’30. Eletto presidente degli Stati Uniti, nel 1932, riconfermato poi per quattro volte, passa immediatamente alla realizzazione del suo programma (New Deal) – basato su profonde riforme democratiche, sociali e civili –, ridando fiducia al Paese e un esempio al mondo intero. Dopo Pearl Harbor entra in guerra e, in alleanza con Churchill e Stalin, conduce la battaglia contro la Germania, l’Italia e il Giappone. Insieme agli altri due statisti, “i tre grandi”, determina gli assetti geopolitici del dopoguerra. Poco prima della resa definitiva della Germania, logorato dalle fatiche e dalla malattia, muore a Warm Springs, in Georgia, il 12 aprile del 1945.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − dieci =

Guarda anche
Close
Back to top button