autore

(1866-1946) Nato a Bromley, borgo a sud di Londra, da una famiglia della bassa borghesia (il padre era un giocatore di cricket, la madre una domestica), fu costretto a lavorare dall’età di quattordici anni in un’impresa di tessuti, con turni di tredici ore al giorno. In seguito la madre riuscì ad assicurargli un’istruzione superiore. Dopo aver scritto alcuni racconti, pubblicò il suo primo libro nel 1893 (Text-Book of Biology, un manuale di Biologia), cui seguirà una sterminata produzione nei più vari generi letterari. Tra le sue opere più note, La macchina del tempo (1895), L’isola del dottor Moreau (1896), L’uomo invisibile (1897) e I primi uomini sulla Luna (1901). Per Castelvecchi è apparsa l’edizione della Guerra dei mondi illustrata da Alvim Corrêa. La prima edizione di Kipps apparve nel 1905.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 1 =

Guarda anche
Close
Back to top button