autore

(Portici, 1871 – Mont Pèlerin, 1942) Formatosi tra Bologna e Torino nei primi decenni dell’Italia unita, diviene già negli ultimi anni dell’Ottocento un importante protagonista della vita politico-culturale del Paese. Acuto osservatore della crisi di fine secolo, dell’Italia giolittiana e della Prima Guerra Mondiale, si oppone fin da subito al fascismo, divenendo uno dei principali esponenti dell’antifascismo culturale. Intellettuale poliedrico e brillante, fortemente cosmopolita, autore di numerosi saggi di storia e di importanti riflessioni a carattere filosofico-politico, redatti anche in francese e inglese, è figura di primo piano del panorama intellettuale del primo Novecento e tra gli studiosi italiani più conosciuti e apprezzati a livello internazionale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − dieci =

Guarda anche
Close
Back to top button