autore

(Parigi, 1868-1943)  Chiamata anche «Jane la Folle», è stata una ballerina del Moulin Rouge, ma si esibì in tutti i maggiori locali di Parigi, diventando un’icona della sua epoca. Dopo un’in­fanzia difficile e un periodo di internamento psichiatrico, scopre la danza, facen­done la sua ragione di vita. Nel 1911 sposa il pittore Maurice Biais. Le sue memorie sono state pubblicate nel 1933.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici + 8 =

Guarda anche
Close
Back to top button